Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday May 23rd 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

La Madonna pellegrina da Bavari all’Africa nera

Dopo la realizzazione della nuova statua processionale in vetroresina di N.S. della Guardia (benedetta e inaugurata lo scorso 20 agosto 2009), si poneva il problema della destinazione di quella vecchia, realizzata per volere di mons. Guido Merani nell’anno 1998 e scolpita in legno dal maestro Valdieri Pestelli di Sestri Ponente.

La statua donata dalla Parrocchia di Bavari alla diocesi africana di Berberati

Il parroco, padre Riccardo Saccomanno Icms, ha in primo luogo interpellato la Confraternita di S. Bernardo di Bavari, la quale, carente di spazi a disposizione, ha cortesemente declinato l’offerta. In seguito, padre Riccardo ha contattato don Giorgio Venzano, ex direttore dell’Ufficio dei beni culturali ecclesiastici, allo scopo di essere messo in contatto con qualcuno che potesse manifestare interesse al riguardo. Don Venzano ha a sua volta interpellato il parroco di Sestri Ponente don G.B. Delfino, il quale ha sottoposto la proposta al fratello, mons. Agostino Delfino, vescovo cappuccino a Berberati, località della Repubblica Centrafricana. Quest’ultimo prelato si è dichiarato interessato.

L’8 gennaio scorso si è tenuta la riunione del C.P.A.E. (Consiglio Parrocchiale Affari Economici) che ha deliberato con gioia e soddisfazione di donare la scultura alla missione cappuccina a Berberati. Anzi, qualcuno si è spinto fino a proporre un “gemellaggio” tra la Parrocchia di Bavari e la missione, anche per altre iniziative e attività. Un’idea che potrebbe riservare, in futuro, molte piacevoli sorprese e opportunità di reciproca conoscenza tra persone accomunate dalla stessa fede.

Il 26 gennaio, grazie all’aiuto della Confraternita di S. Bernardo e in particolare del sig. Roberto Villa, la statua è stata trasportata presso il deposito delle missioni cappuccine a Pontedecimo. Lì è stata quindi caricata su un container, partito nei primi giorni di febbraio (impiegherà circa tre mesi per arrivare a destinazione).

Sul gruppo scultoreo è stata posta una targa con la scritta:

“Dono del Santuario di Nostra Signora della Guardia di Genova-Bavari (Italia) alla missione dei Padri Cappuccini nella Diocesi di Berberati (Repubblica Centrafricana). Gennaio 2010″.

Le due parti si sono accordate sul fatto che, quando la statua arriverà a destinazione e sarà esposta al culto, saranno inviate a Bavari le fotografie scattate in quell’occasione, che documenteranno l’accoglienza tributata dalla popolazione locale alla Vergine Guardiana.

Qui a Genova i contatti sono possibili attraverso la “Procura delle Missioni Cappuccine”, presso il Convento di S. Bernardino, il cui referente è p. Enzo – Salita Superiore S. Rocchino 51 – 16122 Genova).



Better Tag Cloud