Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Tuesday May 22nd 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Ma il cielo è sempre più blu

Il telescopio dell'osservatorio amatoriale di via Bolano

L’astronomia amatoriale è in crisi? Una domanda che circola tra i molti appassionati del settore che si trovano spesso senza nuove idee e  nuovi appassionati coinvolti nelle attività osservative notturne organizzate. Questo non si può certo dire per Bavari dove da oltre vent’anni opera un gruppo di astrofili che recentemente ha aperto il proprio sito internet (www.bavarisky.org), grazie all’esperienza e passione di Arturo Navone e suo fratello Piero attorno alla fine degli anni ’70 e inizi ’80 sono nati in via Bolano due piccoli osservatori amatoriali realizzati per buona parte artigianalmente comprese le attrezzature; una caratteristica quella di auto-costruirsi le attrezzature che risulta essere una passione aggiunta per il gruppo di astrofili bavaresi come confermato da Stefano Perinot uno degli “storici” membri del gruppo.

Abbiamo chiesto loro di fare il punto sulle loro attività e quale può essere l’eventuale ragione di un calo di interessi per l’astronomia: “L’astronomia amatoriale ha avuto in questi anni un calo in termini di praticanti più che di veri appassionati, le nuove tecnologie come Google Earth in modalità cielo che permette di visualizzare tutta la volta celeste in alta definizione o sorvolare la superficie lunare e di marte comodamente da casa in qualsiasi momento ha catalizzato l’attenzione delle nuove leve che sono così rimaste distanti dai veri telescopi e dalle fredde serate di cielo limpido invernali. Il mito che l’astronomia amatoriale sia una passione costosa è oramai sfatato, negli ultimi anni il costo delle attrezzature è diminuito molto e soprattutto per chi vuole iniziare si possono trovare offerte vantaggiose in termini di rapporto qualità prezzo.”

Per quanto riguarda le nostre attività, oltre alle tradizionali serate osservative che svolgiamo quando il meteo lo permette e vi sono particolari condizioni astronomiche interessanti da osservare, recentemente abbiamo lavorato per creare un sistema di segnalamento via sms con le informazioni sui passaggi, sopra la nostra zona, della Stazione Spaziale Internazionale che, soprattutto durante le missioni dello shuttle, diventa un vero spettacolo visibile tranquillamente ad occhio nudo con una brillantezza che supera spesso quella di Sirio la stella più brillante del cielo notturno. Un nuovo interessante progetto ci vede impegnati nel realizzare un pallone sonda attrezzato per effettuare fotografie e tracciamento GPS da inviare nella stratosfera a circa 35 Km di quota, realizzare alcuni scatti dell’ambiente a quelle altitudini dove è già ben visibile la curvatura della terra, lo spessore dell’atmosfera e il nero dello spazio circostante.

Oltre a questo animato gruppo di astrofili a Bavari il mondo dell’astronomia amatoriale ha recentemente visto l’inizio di un corso ideato dalla nuova associazione “The Shire” di Luca Gelati (www.theshire.it) in collaborazione con il CAST di San Desiderio, recentemente presentato in una serata promozionale presso la sede della Croce Azzurra, che ha riscontrato un buon numero di interessati e partecipanti. 



Better Tag Cloud