Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Tuesday July 17th 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Addio, caro vecchio “85″

La “rivoluzione AMT” manda in pensione la linea Bavari/Brignole e stravolge il percorso del 478, che diventa 470. Il biglietto sale a € 1,50, durata 100 minuti. I cittadini invocano il ritorno dei bigliettai.

Il "caro vecchio 85"

Dopo anni e anni di onorata carriera, va in pensione il caro vecchio “85”, la linea bus che comodamente collega Piazza San Giorgio di Bavari con la Stazione Brignole attraverso Borgoratti, San Martino e Corso Gastaldi. Sarà sostituita dalla linea “sorella” del bus “584”, che effettuerà corse per l’intera giornata mantenendo il consueto percorso Bavari/Sturla.

Mutamenti radicali in vista anche per l’altra linea che serve Bavari e scende in Val Bisagno, il “478”, che viene retrocesso a “470” e non farà più capolinea a Molassana, bensì a S. Martino di Struppa, seguendo il tragitto che era della linea “479”, anch’essa eliminata dal drastico piano di ridimensionamento del servizio messo a punto dalla dirigenza AMT e dalle istituzioni locali a motivo dei tagli alla spesa pubblica voluti dal Governo con la nuova legge finanziaria.

Insomma: i bavaresi che vor­ranno recarsi in direzione del centrocittà dovranno scendere a Borgoratti e salire sul “44” (o pren­dere il “17” scendendo in via Ti­mavo), mentre quelli che vor­ranno percorrere la Val Bisagno dovranno scendere alla Doria e attendere il passaggio di un “13” in partenza da Prato. Il disagio si avvertirà maggiormente al ri­torno, poiché gli orari di linee col­linari come il “584” e il “470” sa­ranno logicamente più distanziati nel tempo rispetto a quelli delle linee urbane. Ed è chiaro come queste ultime si faranno carico di un sovrappiù di passeggeri che inevitabilmente aumenterà il di­sagio del viaggio.

Non solo: la “rivoluzione AMT” prevede anche un nuovo piano tariffario, con il biglietto di corsa semplice che sale dagli attuali € 1,20 a € 1,50, ma con la probabile durata di 100 minuti anziché di 90. Forti aumenti previsti anche per gli abbona-menti mensili e annuali. Saranno mantenute le tariffe agevolate per disabili, invalidi di guerra, e over 65 con il controllo del sistema Isee.

Paolo Pissarello, vicesindaco di Genova

Il vicesindaco Paolo Pissarello, assessore della Giunta Vincenzi con delega a mobilità e trasporti e concittadino di Bavari, durante la presentazione del bilancio di previsione per l’anno 2011 dell’amministrazione cittadina ha dichiarato con tono fermo e rassicurante: «Noi abbiamo chiesto ad Amt di sostenere le linee di forza, di riorganizzare quelle che collegano i quartieri e di rivedere i servizi pre-mattutini, serali e notturni. Se la revisione della rete verrà fatta bene, l’impatto sui cittadini sarà ridotto».

«Aumenterà il costo del biglietto Amt a Genova, ma aumenterà anche la durata – ha spiegato Pissarello – difenderemo gli abbonamenti dei giovani studenti under 26 tenendoli fermi a 240 euro l’anno, ipotizzando aumenti in base al reddito per le altre categorie». Amt inserirà un nuovo tesserino d’accesso a tutti gli abbonamenti, a partire da quelli mensili, costo previsto un euro al mese, obiettivo: aumentare la fidelizzazione degli utenti e identificare al meglio i passeggeri per una più facile detraibilità fiscale.

Nel frattempo, molti cittadini (bavaresi inclusi) cominciano a chiedersi come mai l’Azienda non provi a reintrodurre la figura del bigliettaio a bordo dei mezzi, giacché uno degli elementi che hanno costretto AMT a varare questo piano “lacrime e sangue” è stato – oltre alla finanziaria che sforbicia le risorse – anche l’elevato numero di portoghesi, immancabili in tutta la città.

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud