Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Tuesday July 17th 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Le mirabolanti imprese di US Bavari e Atletico San Giorgio

Ultime notizie sulle due squadre bavaresi di calcio a sette

Qui U.S. BAVARI

All’US Bavari la scorsa stagione calcistica aveva lasciato tanto amaro in bocca. Un 49° posto in classifica generale stridente con il 20° posto dell’annata precedente ma soprattutto con il 3° della prima entusiasmante stagione disputata nel campionato zonale AICS, dopo diversi anni di ENDAS. Alla ripartenza autunnale, le incognite erano parecchie: intanto quelle poste dal cambio di allenatore, a seguito della decisione di mister Romeo Musetti di cedere il testimone – dopo la bellezza di sette stagioni passate sulla panchina amarantoblù – al ventinovenne Enrico Ratto, bavarese d.o.c. e grande esperto tecnico-tattico. Altro punto interrogativo: i tempi di recupero di una punta (e di una bandiera) come Eugenio Taddei, costretto forzosamente all’inattività da problemi alla schiena; e infine la necessità di una nuova amalgama e di una nuova iniezione di fiducia dopo i non eccellenti risultati di qualche mese prima.

Una formazione dell'US Bavari Calcio (anno 2009)

Il nuovo allenatore può contare su una rosa ampia e variegata, scorrendo la quale s’incontrano volti storici del Bavari Calcio (attivo dal 2003):

Piervito Coraggioso, Simone Bergamasco, Fulvio “freccia dorata” Croci, Francesco Cauglia, Ivan Fannunza, Eugenio Taddei, Davide Tasso, Ivan Tonelli, Riccardo Ivoi, Fabrizio Lastrico; insieme a quelli di giocatori entrati nel gruppo strada facendo: Gabriele Manfredi, Mattia Ratto, Paolo Ratto, Fabrizio Rolland, Sergio Scala, Andrea Vernazzano, Gabriele Villa.

L’avvio del campionato zonale AICS 2010/2011 si è rivelato finora decisamente positivo: cinque partite, quattro vittorie piuttosto roboanti all’attivo (nel carniere del Bavari anche un 9-0 e un 6-0) e una sconfitta onorevole (3-1) contro i primi della classe del Grifone 2007. Un briciolo di disappunto soltanto per la prematura uscita dal Trofeo Interzone (la “Coppa Italia” dell’AICS Genova) a causa di una sconfitta di misura (5-6) ad opera del Prà Palmaro, dopo che il Leone aveva brillantemente superato il primo turno della competizione battendo l’Atletico Montaggio per 9-5.

Classifica dell'US Bavari dopo la 5a giornata

Mister Ratto non nasconde la sua soddisfazione: «Dodici punti in cinque partite sono un gran bel bottino. Stiamo imparando a conoscerci, viste le numerose new entries stagionali. L’obiettivo è arrivare a marzo ai playoff giocando un bel calcio, essere sempre corti ed equilibrati e trovarsi a memoria sul rettangolo di gioco. Sono convinto che faremo bene, grazie alla disponibilità del gruppo e all’amicizia che ci lega da una vita. Sarà dura per tutti affrontare la nostra compagine. Personalmente ringrazio Romeo Musetti che ha compiuto tutto il noioso “iter burocratico” e rinnovo con tutta la squadra la nostra volontà di instaurarlo come presidente dell’U.S. Bavari».

L’obiettivo stagionale è dunque quello di riportarsi nella zona alta della classifica, riaccreditandosi come una delle formazioni più dotate e sportivamente temibili del circuito amatoriale genovese.

 

Qui ATLETICO S.G.B. 

Una formazione dell'Atletico San Giorgio Bavari

L’Atletico San Giorgio Bavari costituisce una novità nel panorama calcistico amatoriale delle nostre con-trade. Sorta sulle ceneri di una squadra già esistente nella scorsa stagione, la squadra biancoblù, aiutata economi-camente da alcune associazioni locali (Circolo ACLI S. Giorgio, P.A. Croce Azzurra, Genoa Club Bavari e Circolo PD Valle Sturla), partecipa al torneo di calcio a sette organizzato da Tre Pini Calcio, che vede la presenza di ben ventiquattro formazioni.

I risultati ottenuti sino a oggi sono stati altalenanti, ma dati alla mano bisogna dire che l’Atletico SGB non solo non ha mai davvero demeritato o fatto la parte della squadra materasso; al contrario, ha saputo dare spesso del filo da torcere a molte squadre che apparivano sulla carta e sul campo tecnicamente più forti.

Classifica dell'Atletico SGB al termine del girone d'andata

L’organico dell’Atletico San Giorgio Bavari è composto da: Francesco Pernici (portiere), Paolo Ferrero, Matteo Morando, Dario Vernazzano (difensori), Michele Falchetto, Stefano Ruffinelli, Andrea Russello (terzini), Giorgio Marzani, Paolo Musetti, Andrea Ragazzoni (centrocampisti), Luca Dodero, Davide Matera, Alessio Russo, Daniel Taddei (attaccanti). Lo staff tecnico è formato da Alessandro Mangini e Lorenzo Perinot.

«L’Atletico San Giorgio Bavari» spiega Perinot «non nasce in contrapposizione all’US Bavari, che rispettiamo e alla quale molti di noi sono legati. Noi siamo una piccola realtà che ha bisogno di crescere puntando in primo luogo sullo spirito di squadra e sull’entusiasmo dei nostri giovani e giovanissimi, prima ancora che sul bagaglio tecnico, che comunque non è assente».

Lo stemma dell'Atletico S.G.B.

L’obiettivo dichiarato della squadra, per questo primo anno di attività sportiva, non è tanto la conquista di un particolare piazzamento di prestigio, ma la crescita e la maturazione tecnico-tattica dei propri membri, in larga maggioranza ragazzi tra i 19 e i 25 anni: unico “fuori quota” il trentacinquenne Giorgio Marzani, prezioso supporto per il centrocampo.

I giovanotti in biancoblù sfoderano orgogliosi sul petto lo stemma del santo sauroctono a cavallo, sostenuto da due leoni simboleggianti Bavari uniti dal motto: “Virtus unita fortior” (“Il valore messo in comune è ancora più forte”).



Better Tag Cloud