Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Thursday September 20th 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Intitolata a Taviani la galleria delle Ferriere

Pubblico e autorità assistono allo scoprimento della targa

La galleria Bargagli-Ferriere, importante raccordo stradale che congiunge Valbisagno e Val Fontanabuona, nonché nevralgica via di comunicazione tra il capoluogo ligure e le altre vallate dell’entroterra, porta da oggi il nome del senatore a vita Paolo Emilio Taviani (1912-2001), il leader politico che, negli anni ’60, fortemente la volle e che la inaugurò il 15 giugno 1971, nelle vesti di ministro della Repubblica. Il quarantennale dell’apertura al traffico del traforo è stato così celebrato in concomitanza con il decennale della scomparsa dell’ultimo grande uomo di Stato a cui Genova abbia dato i natali.

L'intervento di Elide Taviani, in rappresentanza della famiglia del senatore

Semplice ma suggestiva la cerimonia organizzata per l’occasione dalla Provincia di Genova: al saluto del sindaco di Bargagli, Sergio Avèto, ha fatto seguito il messaggio della famiglia del senatore, letto da Elide Taviani, una dei suoi otto figli; ha quindi preso la parola l’on. Alessandro Repetto, Presidente della Provincia, che ha rievocato la grande figura di Paolo Emilio Taviani statista e uomo di cultura, aggiungendo alcuni ricordi personali e dichiarando che il suo lascito politico, valido ancora per l’oggi, consiste nei valori di democrazia, giustizia e libertà scaturiti dall’incontro e dalla feconda collaborazione tra il popolarismo cattolico e il socialismo riformatore. Gli intermezzi musicali della Filarmonica Sestrese (che ha aperto la cerimonia con il suono dell’Inno Nazionale) hanno scandito il succedersi degli oratori sul palco.

Il Presidente della Provincia di Genova Alessandro Repetto mentre tiene l'orazione ufficiale

Terminato il discorso ufficiale dell’on. Repetto, i presenti (alcune centinaia di persone, comprese tre scolaresche) si sono avvicinati all’ingresso del traforo, dove tre giovani nipoti del senatore Taviani hanno scoperto la targa apposta in suo onore, in un tripudio di bandierine tricolore sventolate dagli scolari. La rituale benedizione è stata impartita dal parroco di Bargagli, don Roberto Tartaglione.

La delegazione di Bavari (Croce Azzurra e Circolo A.C.L.I.) con il Gonfalone comunale

Fra le autorità intervenute si riconoscevano: l’on. Mario Tullo, deputato del Partito Democratico; l’assessore regionale Giovanni Boitano (Udc), ideatore dell’intitolazione; l’avv. Giorgio Guerello (Pd) in rappresentanza del Comune di Genova; gli assessori provinciali Piero Fossati (vero e proprio organizzatore dell’iniziativa) e Giulio Torti, ambedue Pd, con il presidente del Consiglio provinciale Alfonso Gioia (Udc) e l’ex assessore della Margherita Rosario Amico; l’avv. Raimondo Ricci, già senatore del Pci e storico presidente nazionale dell’A.N.P.I. e il dott. Giancarlo Piombino, sindaco democristiano di Genova nei primi anni ’70 e “tavianeo” di ferro. Presenti con i propri labari, oltre alla Provincia e al Comune di Genova, la Regione Liguria, alcuni Comuni dell’hinterland, le associazioni combattentistiche e la comunità di Bavari, con le delegazioni del Circolo A.C.L.I. San Giorgio e della P.A. Croce Azzurra, riunite sotto le insegne del gonfalone dell’antico Comune.

ALESSANDRO MANGINI

La targa con l'intitolazione al sen. Paolo Emilio Taviani, statista e uomo di cultura

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud