Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday May 23rd 2018
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Il leone, lo stemma di Bavari

L’antico stemma comunale di Bavari era costituito da un leone d’oro, coronato e rampante, in campo rosso sanguigno. Il leone è rappresentato con la testa in profilo, ritto sulla zampa poste­riore sinistra, con la destra alzata, e le zampe anteriori protese come verso una preda (cioè ram­pante), con la coda ripiegata verso la schiena, la bocca aperta, la lingua ben visibile, e così pure gli attributi sessuali.
E’ simbolo di forza, ardimento e nobiltà, caratteristiche che si addi­cono al re in­contrastato della fo­resta; la cui supremazia è ulteriormente sottolineata dalla corona che ne sormonta il capo. Quella corona, probabilmente, fu scelta per indicare la centralità politica e amministra­tiva di Bavari ri­spetto alle comunità del circonda­rio. Analo­gamente, il colore rosso di cui è campeggiato il «fondo» esprime un’idea di nobiltà cospicua, dominio, vendetta, audacia, co­raggio, valore, spargimento di sangue in guerra, fortezza, magnanimità, desiderio ardente; mentre l’oro del leone simboleggia il sole e le qualità mondane di gaudio, nobiltà, splendore, sovranità.

Ricostruzione moderna dello stemma comunale di Bavari

Non sappiamo quale ragione indusse all’adozione di questo stemma: si sa che il leone fu il sim­bolo aral­dico originario dei Franchi, prima che lo sostituissero con il fiordaliso. La simbolo­gia aral­dica del leone è molto comune in ogni parte d’Europa, tanto che, secondo un detto, «Chi non ha blasone, porta un leone». L’animale compare pure nel gonfalone di Ba­viera.

Nella simbologia bavarese mantiene un posto di tutto rispetto anche l’immagine, mutuata dalla Legenda Aurea di Jacopo da Varagine, di san Gior­gio a ca­vallo che uccide il drago: icona del bene e della virtus cristiana che sconfigge il male e le insi­die del peccato dopo un’acerrima lotta.

ALESSANDRO MANGINI

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud