Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Sunday July 12th 2020
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

«Peregrinatio Mariæ», un volo spirituale (e non solo) da Fatima a Genova

La statua della Madonna di Fatima giungerà a Bavari a bordo di un elicottero la mattina di sabato 5. Numerosissimi momenti ad alta intensità spirituale fissati per la settimana 5-13 ottobre.

Sabato mattina, tempo permettendo, i parrocchiani di Bavari assisteranno all’arrivo in elicottero della statua della Madonna di Fatima proveniente dall’omonima località portoghese, celebre per essere stata teatro di una serie di apparizioni della Vergine nel lontano 1917.

La statua della Madonna di Fatima a bordo di un elicottero

Alle ore 10 di sabato 5 ottobre, pertanto, un elicottero atterrerà sul campo sportivo “Ferdinando Taviani”, portando con sé la sacra effigie, che sarà quindi condotta in processione per via Merlanti sino alla chiesa parrocchiale, dove seguirà, alle 10.30, una S. Messa concelebrata dai parroci dei Vicariati di Valle Sturla-S. Martino e Medio-Alto Bisagno. Il pomeriggio e la sera del sabato, come pure l’indomani, domenica 6 ottobre, seguiranno, sempre nella chiesa parrocchiale di Bavari, altre celebrazioni e momenti devozionali legati alla presenza della statua della Madonna di Fatima.

Lo “sbarco” della statua, accolta in una parrocchia italiana.

Lunedì la statua sarà trasferita presso la Parrocchia di S. Martino d’Albaro, dove resterà fino alla sera di martedì 8, quando farà ritorno a Bavari, accolta presso il Santuario di N.S. della Guardia. Giornata molto intensa sarà mercoledì 9: la mattina, alle 9.30, è prevista la visita alla statua dei bambini della scuola elementare “Gioiosa” di Bavari; nel pomeriggio, alle 15.30, messa per tutti gli ammalati. Alle 20.30 si svolgerà una processione per le vie della Parrocchia, guidata dal Cardinale Arcivescovo Angelo Bagnasco, dopo la quale, alle 21.15 circa, sarà officiata, sempre dall’Arcivescovo di Genova, una messa pontificale, con l’atto di consacrazione di Bavari al Cuore Immacolato di Maria.

Da giovedì 10 a sabato 12 mattina, la statua della Madonna di Fatima stazionerà presso la Parrocchia della Resurrezione a Borgoratti; alle 10, essa sarà accolta presso la Cattedrale di San Lorenzo. Alle 19 il Cardinale Bagnasco, in duomo, consacrerà la città di Genova al Cuore Immacolato.

Lo stemma della Famiglia del Cuore Immacolato di Maria, l’istituto cui appartengono i religiosi presenti a Bavari, tra cui il parroco p. R. Saccomanno.

Domenica 13 ottobre – anniversario dell’ultima apparizione – la statua sarà nuovamente presente a Bavari, presso il Santuario di N.S. della Guardia. Alle 18.30 mons. Marco Doldi, vicario generale dell’arcidiocesi, presiederà una messa solenne insieme ai parroci degli anzidetti vicariati. Al termine, consacrazione dei due vicariati al Cuore Immacolato. A quel punto, la statua partirà alla volta della parrocchia dei Ss. Cosma e Damiano di Prato per intraprendere la visita del Vicariato del Medio-Alto Bisagno.

Durante tutta la “Peregrinatio Mariae” le chiese saranno aperte ininterrottamente ogni giorno e sarà sempre presente almeno un sacerdote per ricevere le confessioni. L’iniziativa è seguita in particolare dalla comunità di Bavari dei Servi del Cuore Immacolato, di cui è a capo l’attuale arciprete, p. Riccardo Saccomanno.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud