Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Monday November 18th 2019
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Municipio Levante, occhi puntati su San Desiderio

Un’interpellanza dei consiglieri Mangini (PD) e Valerio (SEL) chiede un intervento risolutore per i problemi di Via Terre Rosse e Via Canneto. La Giunta assume impegni precisi al riguardo.

San Desiderio sotto un cielo plumbeo

San Desiderio resta al centro delle attenzioni del Municipio Levante. Mentre si profila, a breve scadenza, la riqua-lificazione della prima parte dell’ormai ex depositeria comunale (area ex Plinthos), che permetterà la realizzazione di decine di nuovi parcheggi liberi (ed inoltre la creazione di giardini pubblici e la valorizzazione di Piazza A. Grosso con lo spostamento dei cassonetti dell’immondizia), la Giunta municipale ha accolto un’interpellanza dei consiglieri Alessandro Mangini (PD) e Luca Valerio (SEL) intesa a richiedere solleciti ed efficaci interventi in materia di sicurezza stradale in riferimento a due problematiche che investono Via delle Terre Rosse e Via Canneto di San Desiderio.

Via delle Terre Rosse, acquazzone di metà settembre 2013

In località Priasche, adiacente a Via delle Terre Rosse, il corretto deflusso delle acque meteori­che, nonché la funzionalità e il carattere torrentizio di un impluvio naturale entro il cui alveo que­ste ultime erano in prece­denza convogliate, secondo la testimonianza dei residenti sono stati ostacolati e compro­messi per effetto di lavori eseguiti da privati a partire dall’anno 2006, succes-sivamente ai quali si sono riscon­trati ripetuti allagamenti della strada e di pri­vate proprietà, il cedimento di una vicina mulat­tiera e lesioni a muri di contenimento. Tali disagi hanno destato le comprensibili proteste dei citta­dini e provo­cato l’intervento delle pubbliche auto­rità – tra cui il Comune di Genova –, purtroppo non risolu­tivo circa la causa del fenomeno (tanto da indurre i cittadini a fare ricorso alla Magistra­tura).

Tratto pedonale di Via Canneto di San Desiderio, si nota lo stato di grave dissesto del passo.

Altro punto gravemente deteriorato di Via Canneto.

In Via Canneto di San Desiderio il tratto terminale della civica via, percorso pedonale che serve di­verse civili abitazioni, da tempo risulta in condizioni di grave deterioramento, come è evidente dalla documentazione fotografica prodotta da alcuni residenti, grazie alla quale è agevole notare le condizioni di dissesto del sedime, peraltro solo in parte asfaltato e in alcuni punti ricoperto di vegeta­zione parassita­ria.

Alessandro Mangini, consigliere municipale del Levante

«Non si deve mai dimenticare» spiega Mangini «la particolarità dell’area urbana di San Desiderio: una zona della Valle Sturla con serie e notorie problematiche in termini di viabilità pedonale e veicolare e di assetto idrogeologico. Garantire la sicurezza dei cittadini è un dovere di ogni buona amministrazione, e in questo caso ci troviamo di fronte a due situazioni che la mettono a repentaglio. In Via Canneto» prosegue l’esponente democratico «vivono persone le quali, per l’età avanzata o per problemi di salute, sono quotidianamente costrette a una faticosa deambulazione e potreb­bero altresì correre il rischio, a causa dell’asperità del percorso, di non ricevere tempestive opera­zioni di pronto soccorso sanitario. Senza contare, e questo lo aggiungo ad abundantiam, che in questo punto del paese le abitazioni non sono nemmeno servite dalla rete nera e dall’illuminazione pubblica».

Michele Raffaelli, assessore al territorio del Municipio Levante

L’assessore al Territorio Michele Raffaelli (PD) ha assicurato che la macchina amministrativa sta monitorando la situazione ed è già in moto per affrontare e risolvere le due questioni: un sopralluogo con tecnici in loco – per quanto riguarda Via Canneto – è stato fissato alla mattina di mercoledì 30 ottobre. Su Via delle Terre Rosse è in elaborazione un piano di interventi che, con il coinvolgimento diretto dei cittadini, dovrebbe riuscire, in un primo momento, a ridurre sensibilmente il disagio, in vista, col tempo, di un definitivo superamento. L’assessore Raffaelli ha inoltre dato risposte esaustive ad alcune interrogazioni in tema di manutenzioni, sempre inerenti San Desiderio, poste mesi prima dalla consigliera Maria Rosa Rossetti (Lega Nord).

LORENZO PERINOT

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud