Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday December 11th 2019
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Guardia 2014, segnali di risveglio religioso

Il meteo impazzito di questa piovosissima estate 2014, incubo per i vacanzieri e per gli operatori tu­ristici, ha miracolosamente risparmiato le festività guardiane di Bavari, che si sono svolte senza intoppi e, anzi, hanno visto un complessivo aumento della partecipazione popolare, segno che, malgrado la progressiva laicizzazione della società, la devozione religiosa in molte persone non è ancora del tutto sopita.

Il primo importante appuntamento è stato la “Casaccia di San Bernardo”, la tradizionale pro­cessione tenutasi domenica 24 agosto, quest’anno sul percorso da Bavari a Montelungo: il carro sormontato dalla statua della Madonna della Guardia è stato accompagnato dal centro del paese sino alla frazione da un cospicuo numero di partecipanti, tra fedeli, clero, musicisti della banda di Bolzaneto e, naturalmente, i “cristezzanti” delle confraternite con i loro crocifissi (prima fra tutte la Confraternita San Bernardo di Bavari, “padrona di casa”, che in serata ha offerto ad amici e confratelli un’ottima cena all’interno del proprio oratorio). Nonostante la domenica precedente il 29 agosto la comunità sia solita festeggiare San Bernardo abate, per l’appunto patrono della con­fraternita bavarese, per atavica tradizione il devoto corteo che si snoda per le vie di Bavari ha come protagonista la Madonna, di cui Bernardo di Chiaravalle fu uno dei massimi cantori e che i locali venerano da oltre tre secoli sotto il familiare titolo della Guardia.

Un momento dello spettacolo pirotecnico (foto: Marzia Pastorino)

La sera del 28 agosto, vigilia della solennità di N.S. della Guardia, come da consuetudine il cielo di Bavari è stato illumi­nato dagli spettacolari fuochi artificiali in onore della Vergine: la novità di quest’anno è stata l’accompagnamento musicale dello spet­tacolo pirotecnico, curato nel suo insieme dalla Ditta Setti Fireworks. La manifestazione – fortemente voluta, in questa nuova versione, dal consiglio pastorale parrocchiale – ha incontrato il gradimento di tutti i presenti, dai più giovani ai più anziani, che si contavano a centinaia su un gremito piazzale del santuario.

Mons. Guido Marini con Papa Francesco

Venerdì 29 agosto, sin dalle 7 del mattino il colle della Serra ha visto accorrere alle sacre funzioni un gran numero di parrocchiani e pellegrini provenienti dalla città e dai vicini paesi. Particolar­mente solenni le messe delle ore 10, ora dell’apparizione (con la partecipazione del maestro Ago­stino Dodero, autore dell’Ave Maria Zeneize, che ha affiancato la corale parrocchiale diretta dalla maestra Sara Barciotti), delle 16.30, celebrata per le famiglie e i bambini, e quella conclusiva delle 18.30, celebrata – in assenza del Cardinale Bagnasco, trattenuto da impegni pastorali sul Monte Fi­gogna – da mons. Guido Marini, maestro cerimoniere del Papa, nato e vissuto a Genova fino al 2007, quando fu chiamato a Roma da Benedetto XVI. Nella sua omelia, mons. Marini ha insistito sulla necessità di una vita cristiana coerentemente testimoniata, ricordando l’esortazione di Papa Francesco a “uscire fuori” per rievangelizzare un mondo che sembra essersi dimenticato di Cristo e del Vangelo.

L’arciprete di Bavari, padre Riccardo Saccomanno, amico di “Don Guido” da lunga data, oltre a ringraziarlo per la sua presenza, gli ha chiesto, a nome della comunità parrocchiale, di manife­stare al Santo Padre la fedeltà e la vicinanza spirituale dei bavaresi al Successore di Pietro e di invo­care da lui paterne benedizioni sul popolo di Bavari. Erano presenti alla funzione, in rappresen­tanza della civica amministrazione, la vicepresidente del Municipio Levante Paola Maccagno e il consigliere comunale Claudio Villa; presenti inoltre le delegazioni delle associazioni parrocchiali (Confraternita San Bernardo, Azione Cattolica Adulti e Circolo A.C.L.I. San Giorgio). Ha prestato servizio di assistenza sanitaria la sempre efficiente P.A. Croce Azzurra.

A conclusione dei festeggiamenti, un riuscito spettacolo musicale organizzato da don Roberto Fiscer, viceparroco di San Martino d’Albaro, e dal suo effervescente “gruppo giovani”, andato in scena sul sagrato antistante il santuario, ha piacevolmente concluso quest’ultima decade agostana, che Bavari da sempre consacra al culto della sua celeste patrona.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud