Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday July 8th 2020
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Un desiderio chiamato… autobus

Guasti sempre più frequenti sulla linea collinare di Bavari. Le rimostranze degli utenti fanno tappa in Municipio, puntando a Comune e Regione.

Le dolenti note del trasporto pubblico locale continuano a farsi sentire nella località collinare di Bavari. Ormai non si contano più i casi di autobus guasti e di corse saltate e quindi di ritardi nell’arrivare a scuola o sul posto di lavoro per gli sventurati utenti bavaresi, per forza di cose dipendenti in tutto e per tutto dall’unico mezzo che nelle ore di punta transita per la sola arteria stradale che, per la via più corta, congiunge Bavari alla città, via alla Chiesa S. Giorgio.

Nerio Farinelli, presidente Municipio IX GE-Levante

La giusta lamentela, avanzata soprattutto da molti genitori con figli in età scolare (tutti abbonati Amt), è arrivata anche in via Pinasco, sede del Municipio Levante, che in persona del Presidente Nerio Farinelli ha dato assicurazioni in merito a un immediato coinvolgimento nella questione dell’assessorato comunale alla mobilità urbana, guidato da Anna Maria Dagnino, in forme e modi ancora da definire. Si parte intanto mercoledì 2 dicembre con un incontro in Municipio tra Farinelli e una rappresentanza di utenti residenti a Bavari per definire il “piano d’azione”.

Il problema nasce dalla vetustà del parco mezzi a disposizione di Amt. La possibilità che bus con alle spalle più di dieci, se non quindici, anni di onorata carriera (e con uno stato di manutenzione non ottimale) incorrano in ripetuti guasti è ovviamente molto elevata. Lo testimoniano, del resto, le cronache locali. È per questo che il “grido di dolore” dei disagiati utenti di Bavari, lungi dall’essere un caso isolato, dovrebbe spingere l’azienda, e ancor più il Comune di Genova e la Regione Liguria, ad assumere finalmente le opportune e conseguenti decisioni. Mettendo mano al proprio portafoglio, visto che a mettere le mani in quello dei contribuenti di solito non esitano.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud