Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Sunday September 22nd 2019
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Kavo Promedi di Nervi, il Municipio Levante dalla parte dei lavoratori

Il Consiglio del Municipio Levante si è riunito venerdì 4 marzo davanti ai cancelli della Kavo Promedi in via del Commercio a Nervi, produttrice di apparecchiature specialistiche per il settore medico-dentistico, con l’intento di sostenere la protesta dei lavoratori licenziati in tronco senza preavviso dalla multinazionale tedesca, che nella notte tra il 6 e 7 febbraio ha improvvisamente dato il via alle operazioni di smobilitazione e smantellamento della fabbrica, non completate solo per l’intervento degli operai che, all’oscuro di tutto, si sono accorti in tempo di quanto stava succedendo.

Durante la vertenza cominciata subito dopo, è emersa la volontà dei vertici della Kavo di chiudere lo stabilimento a Nervi senza riconoscere alcuna buonuscita ai sedici lavoratori coinvolti e senza condividere l’accompagnamento alla pensione dei più anziani, versando i contributi mancanti per il prepensionamento. Un atteggiamento giudicato inaccettabile, perché mette in crisi i lavoratori, le loro famiglie e lo stesso territorio, come è già avvenuto in passato sempre a Nervi con la Sicao e con l’Aura.

Lo stabilimento della Kavo Promedi, a Nervi

Tutti i gruppi consiliari del Municipio Levante, riuniti “on the road” attorno al Presidente Nerio Farinelli, con una mozione approvata all’unanimità, hanno impegnato il Comune di Genova a raccordare i suoi interventi con la Regione Liguria e con i Parlamentari liguri per porre in atto complessive strategie a salvaguardia dei lavoratori della Kavo Promedi, di fatto estromessi dal tessuto economico territoriale.

Hanno preso parte alla seduta del Consiglio Municipale tre parlamentari nazionali (Lorenzo Basso e Mario Tullo del PD, Luca Pastorino, sindaco di Bogliasco e deputato di Rete a Sinistra), due consiglieri regionali (Giovanni Lunardon, PD, e Gianni Pastorino, Rete a Sinistra), con altri referenti politici locali. Non presente ma subito attivatosi dopo la repentina chiusura della fabbrica anche l’assessore regionale allo sviluppo economico Edoardo Rixi, della Lega Nord.

Gli esponenti istituzionali hanno garantito il loro impegno sulla drammatica e sorprendente vicenda (la scelta della Kavo non è dettata da difficoltà finanziarie, ma da un criterio di delocalizzazione che penalizza lavoratori e territorio). Molto appassionato anche l’intervento del parroco di S. Giuseppe di Nervi, don Vincenzo De Pascale, noto prete di frontiera, sempre attivo nel campo della solidarietà sociale.

I lavoratori della Kavo hanno ringraziato il Municipio Levante per l’atto di solidarietà compiuto nei loro confronti e hanno espressamente chiesto di continuare a mantenere accesi i riflettori sulla questione, perché l’appoggio dell’opinione pubblica – insieme all’aiuto delle istituzioni – è un elemento importante durante questa fase di lotta per la difesa del loro diritto al lavoro.

(Redazione)

Il Consiglio del Municipio Levante davanti ai cancelli della Kavo Promedi, insieme con i lavoratori, i cittadini e i rappresentanti delle Istituzioni

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud