Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Saturday July 11th 2020
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Salutiamo Gianchin, presidente della S.M.S. “Operai e Contadini”

Il “mondo piccolo” (come lo chiamerebbe la penna di Giovannino Guareschi) del nostro Bavari si scopre oggi un po’ più povero. Il 9 maggio, dopo breve malattia, se n’è andato Ermanno Villa, 85 anni, da tutti familiarmente co­nosciuto come “o Gianchìn”, attivista e dirigente di lunga data della Società Mutuo Soccorso «Operai e Contadini», di cui era presidente in carica dalla bellezza di nove anni, essendo stato nominato nella prima­vera 2007 e poi puntualmente riconfermato.

Non vederlo, quest’anno, alla commemorazione dei caduti del 25 aprile (una ricorrenza a cui teneva molto e alla quale non mancava mai), ha preoccupato e intristito molti. E così, nel giro di appena sei mesi, la S.M.S. bava­rese è rimasta orfana di due figure centrali e benvolute da tutti: a novembre, del segretario Renato Villa, e ora del suo presidente.

Sotto la sua direzione, la S.M.S. ha tagliato l’importante traguardo del centenario di fondazione e ha por­tato avanti con costanza e risolutezza un programma di rilancio associativo e di profondo rinnova­mento, sotto vari aspetti, di cui ha beneficiato non solo l’associazione ma tutta la comunità.

Di “Gianchin” ci piace ricordare l’affabilità, la genuinità di uomo del popolo, onesto e lavoratore, lo spirito collaborativo che si esprimeva in tanti fatti e poche parole, il sorriso sincero e lo sguardo vivace, il gusto per la compagnia. Era facile trovarlo, il pomeriggio, nella “sua” Società, seduto a un tavolo e intento a giocare qualche appassionante partita a scopone con altri soci.

Fare associazione, d’altronde, significa pure questo: ritrovarsi insieme, in cordiale amicizia, perché vivere significa esserci, partecipare. Valori in cui “Gianchin” senza dubbio ha creduto, che ha messo in pratica e che lascia in eredità a chi verrà dopo.

Alla famiglia Villa e alla Società Mutuo Soccorso di Bavari le più sentite condoglianze da parte del Drago Buono e del Circolo A.C.L.I. San Giorgio.

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud