Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday July 8th 2020
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

60 anni di Croce Azzurra, un giubileo per il volontariato

Croce Azzurra in festa per il 60° compleanno. Una nutrita tre giorni di iniziative ha solennizzato l’importante appuntamento della pubblica assistenza di Bavari, fondata nell’estate 1956 da un gruppo di persone di buona volontà capitanate dal dott. Luigi Raschi, indimenticato medico condotto dell’alta valle Sturla, e da don Guglielmo Grosso, storico parroco del paese.

Venerdì 24 e sabato 25 giugno a tener banco sono stati soprattutto bambini, ragazzi e giovani, protagonisti di intrattenimenti musicali, sportivi e ricreativi (il giorno di San Giovanni, inserito nel programma del 60°, è stato disputato il Torneo “Giorgio Gennarini”; sabato sera in onore della Croce è tornata a esibirsi, applauditissima, l’ormai collaudata coppia canora Elisa & Paolo).

Il saluto del presidente della P.A. Mario Mainero

Il momento clou è andato in scena domenica 26. La mattina, la Croce Azzurra in compagnia di diverse consorelle e associazioni locali ha onorato i defunti con un corteo partito dal monumento ai caduti sul piazzale della chiesa parrocchiale e diretto alla volta del cimitero, dove, presso il sacrario, l’arciprete p. Riccardo Saccomanno ha guidato un momento di preghiera liturgica. Quindi i presenti si sono trasferiti nel santuario di N.S. della Guardia per una S. Messa di ringraziamento e di suffragio.

Nel pomeriggio, a partire dalle 16, la sede della Croce, bardata a festa, si è riempita di soci, militi, concittadini e autorità. In particolare, sono intervenuti di persona il presidente nazionale ANPAS Fabrizio Pregliasco (che ha tenuto l’orazione ufficiale), il presidente regionale ANPAS Liguria Lorenzo Risso, il presidente emerito ANPAS Liguria (e amico della Croce Azzurra da lunghissima data) Dino Ardoino. In rappresentanza delle istituzioni pubbliche erano presenti il consigliere comunale Giampaolo Malatesta, delegato dal Sindaco di Genova, e il presidente del Municipio IX Levante, Nerio Farinelli, tutti prodighi di complimenti e auguri nei riguardi della festeggiata. Nel pubblico, anche il consigliere comunale Claudio Villa, immancabile alle manifestazioni organizzate a Bavari, l’ex vicesindaco di Genova Paolo Pissarello e l’ex assessore comunale Roberta Morgano.

Un momento della premiazione dei soci

Il presidente della Croce Azzurra, Mario Mainero, insieme al consiglio direttivo, ha premiato tutti i volontari che, in diversi modi, hanno offerto il loro contributo per il buon andamento dell’associazione negli ultimi cinque anni. Hanno ricevuto attestati e medaglie al merito i militi soccorritori, gli attivisti delle commissioni cucina e solidarietà, i responsabili dell’ambulatorio, i donatori di sangue.

Nel suo breve ma sentito discorso, il presidente Mainero ha posto l’accento sullo spirito di fratellanza che anima la Croce Azzurra e sulla necessità di dargli continuità attraverso l’innesto di sempre nuovi volontari. Non ha mancato di ricordare i suoi due grandi predecessori: il già citato Luigi Raschi, fondatore e primo presidente, e Luigi “Aldo” Delpino, il presidente con cui la Croce è cresciuta e diventata adulta, trasformandosi in una delle realtà più significative e vitali del territorio.

L’inaugurazione dell’automezzo di Protezione Civile della Croce Azzurra

Al termine delle premiazioni, la madrina Sandra Picasso ha tagliato il nastro inaugurale del primo automezzo di Protezione Civile targato Croce Azzurra di Bavari, salutato dal suono allegro e assordante delle sirene delle ambulanze che hanno accompagnato l’ultimo arrivato nell’ormai tradizionale giro sino ai confini della zona assegnata al presidio della pubblica assistenza bavarese (Sella, Montelungo e Fontanegli). Un ulteriore e poderoso passo in avanti per l’associazione, che, con questa nuova attività, resa possibile dalla disponibilità e intraprendenza di una ventina di volontari, amplia fortemente la sua già vasta rete di servizi in favore della collettività.

Il bel tempo estivo ha consacrato di luce, colore e calore questo gioioso momento giubilare.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud