Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Wednesday June 3rd 2020
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

Fra’ Giuseppe trasferito, il saluto colmo di affetto di parrocchiani e amici

Clima di festa, seppur condito di non poca malinconia, la sera del 18 agosto, a Bavari, per il saluto a fratel Giuseppe Vaja, 60 anni, trasferito in Toscana, nei pressi di S. Gimignano, dall’Istituto dei Servi del Cuore Immacolato di Maria (I.C.M.S.) dopo quasi tre anni di fecondo e apprezzato ministero nella parrocchia bavarese. Era infatti arrivato qui a fine novembre 2013. È prassi di questa congregazione avvicendare con una certa frequenza i propri consacrati in forza alle varie sedi presenti sul territorio nazionale. Fr. Giuseppe deve lasciare Bavari il 20 agosto e purtroppo non sarà presente durante l’ultima decade del mese, quando il paese festeggerà la patrona Madonna della Guardia.

Un simpatico momento della serata in onore di Fr. Giuseppe

Tante persone, di Bavari e Fontanegli (nonché diversi membri della Famiglia del Cuore Immacolato), benché in pieno periodo vacanziero, si sono date appuntamento nell’ampio e arioso giardino della canonica per dire il proprio “ciao” e il proprio “grazie” al religioso, il quale, con il suo stile semplice e umile, genuino e gioviale, ha saputo entrare nel cuore di molti, conquistarne l’affetto e lasciare una viva traccia di sé, riuscendo pure a riavvicinare alla chiesa e alla fede alcuni parrocchiani che, per i vari casi della vita, se ne erano un po’ distanziati.

Fr. Giuseppe è stato, tra le altre cose, il “vulcanico” ideatore e promotore del presepe vivente, le cui due edizioni finora organizzate (2014 e 2015) hanno riscosso un grande successo, coinvolgendo decine di bambini e adulti nella sacra rappresentazione della natività di Gesù ambientata a Bavari. Tutto partì a fine 2013 quando, appena approdato in paese, ebbe l’intuizione di organizzare, per il giorno dell’epifania, la scena dell’arrivo dei Magi a cavallo sul piazzale della chiesa parrocchiale. Quel piccolo seme, sapientemente coltivato, è poi diventato pianta, fiori e frutti.

La catechista Ilaria Ladisa, a nome dei presenti, ha dato lettura di una lettera aperta a fr. Giuseppe, nella quale i parrocchiani gli hanno espresso i loro sinceri sentimenti di amicizia e gratitudine, gli hanno fatto i migliori auguri per il proseguo della sua missione e gli hanno assicurato di non dimenticarlo. A Fr. Giuseppe, molto commosso, è stato poi consegnato un tablet ultimo modello, dono delle famiglie di Bavari, attraverso il quale, grazie alle moderne tecnologie, potrà rimanere in contatto perlomeno virtuale con gli amici bavaresi.

Fr. Giuseppe è un frate non sacerdote, ma senza dubbio il suo servizio evangelico di annuncio e testimonianza e l’esempio di fede vissuta da lui dato, unitamente alla bontà del suo cuore e alla franchezza del suo sorriso e della sua parola, ne hanno fatto, per la piccola ma partecipe comunità di Bavari, un vero apostolo di Cristo.

La redazione de Il Drago Buono si associa volentieri al saluto, al ringraziamento e agli auguri per il caro Fr. Giuseppe.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud