Il giornale di Bavari e dei Bavaresi
Monday November 18th 2019
Blog on-line del supplemento ad AcliGenova "Il Dragobuono" magazine di attualità, politica, cultura, spiritualità edito dal Circolo A.C.L.I SanGiorgio di Bavari. Associazione laicale cristiana di promozione sociale (L.383/07-12-2000) fondata in Bavari come Società Operaia Cattolica di mutuo soccorso il 4 maggio 1913 Direzione,redazione,amministrazione: Via Benito Merlanti,3 - 16133 Genova-Bavari Recapiti telefonici:0103450785 - 0103450496 email: redazione@aclibavari.org C.F. 80101310102

San Desiderio, via al recupero dell’ex Plinthos

Il progetto generale, elaborato da un comitato di cittadini e associazioni del territorio, è stato approvato dal Consiglio del Municipio Levante

Area ex Plinthos, estremità in direzione nord

Il Consiglio del Municipio Levante, nella seduta del 28 novembre, ha approvato le linee programmatiche per il recupero dell’area ex Plinthos di San Desiderio. L’idea progettuale, elaborata da un comitato composto dalle associazioni del territorio (in sinergia con la Giunta Municipale e con la sua supervisione), ha in questo modo ottenuto una prima sanzione positiva: un importante passo in avanti in direzione del superamento dello status quo.

L’area ex Plinthos, infatti, dopo la chiusura della fabbrica di ceramiche e laterizi da cui ha derivato il nome, negli ultimi decenni è stata utilizzata come civica depositeria comunale di auto e motoveicoli sottoposti a sequestro giudiziario; finché, nella primavera 2012, con uno dei suoi ultimi atti l’uscente Giunta Vincenzi ne aveva decretato la dismissione. Un provvedimento atteso da anni dagli abitanti del paese. In realtà, parte del terreno (pari, nel suo complesso, a circa 15mila metri quadrati) resta ancora occupato dalla presenza di macchine e moto.

Il Municipio Levante, soprattutto ad opera dell’assessore Michele Raffaelli, aveva, fin dall’insediamento della nuova Giunta (seconda metà del 2012), avviato un percorso partecipato al fine di coinvolgere la stessa cittadinanza nel processo decisionale riguardante il futuro dell’area. Da qui la nascita del comitato e la messa allo studio di un’ipotesi sostenibile di recupero e di rilancio.

MICHELE RAFFAELLI, assessore al territorio del Municipio Levante

«È una proposta di linee guida per realizzare un COMPLETO progetto di valorizzazione dell’area» spiega Raffaelli. «Abbiamo messo a frutto il grande lavoro svolto dalla Comunità di “Sande”, che ha lavorato per trovare una proposta per un uso sostenibile e che garantisse spazi pubblici. Da parte mia, tutti i passaggi per rendere completo il percorso, con gli Assessori e con i tecnici comunali. Insomma, davanti a noi sta una realtà concreta: un altro piccolo passo per favorire il rilancio del nostro entroterra, per far vivere le nostre comunità collinari, per sviluppare un turismo sostenibile e che renda merito ad una comunità vivace.»

Tale proposta – ora suffragata dal voto del Consiglio Municipale – prevede la realizzazione di una zona verde adibita a giardini pubblici, una zona destinata ad uso camping (che darà pure qualche posto di lavoro) e un’altra zona (in parte già realizzata) riservata a parcheggio libero, oltre al ripristino di una percorrenza stradale (in località Ciazin) atta a facilitare gli spostamenti degli stessi residenti.

La proposta progettuale è passata col solo voto favorevole della maggioranza di centrosinistra. La minoranza di centrodestra si è astenuta, dopo aver richiesto un ulteriore passaggio inteso ad approfondire alcuni aspetti normativi. Ora si procede, dunque, verso la fase operativa, la cui tempistica non è ancora dato sapere. A breve scadenza, comunque, una vera e propria assemblea pubblica a San Desiderio trasmetterà tutte le informazioni necessarie. E poi, di corsa in Giunta Comunale.

(Redazione)

Lascia un messaggio

Tu devi essere loggato Inserire un commento.



Better Tag Cloud